Perugia. Marsciano. Amianto abbandonato vicino al fiume Genna

Marsciano 27/08/2014. Amianto abbandonato lungo la strada che da Spina porta a Cerqueto, pochi metri prima del fiume Genna. Ormai da settimane. Inizialmente si trattava di cinque lastre di ondulato perfettamente integre, mai rimosse e che ora si stanno deteriorando e sgretolando.Materiale sin dall’inizio nocivo e pericoloso ma ancora di più una volta spezzettato.

È proprio dalla rottura delle fibre di amianto, infatti, che viene il pericolo maggiore. Dei 5 moduli abbandonati, in totale una ventina di metri quadrati, restano ora tanti piccoli pezzi, che piano piano vengono coperti dall’erba e che fra qualche settimana non si vedranno più. Ma rimarranno ugualmente pericolosi.

Resta da capire se chi si è reso colpevole di questo gesto si sia reso conto di cosa ha fatto ed abbia provato a rimediare. L’amianto è pericoloso, tutti lo sanno; si sa anche che la bonifica è importante quanto costosa ma non può assolutamente essere questa la giustificazione che porta ad abbandonare dell’amianto lungo la strada.

L’amianto diventa ancora più pericoloso una volta frantumato e proprio per questo chi ha portato quelle lastre in quel posto ha anche rischiato parecchio per la propria salute. In tutto questo, ben che vada, chi ci rimette, oltre alla salute di tutti, sono i cittadini perché l’unica soluzione, se non si trova il colpevole, è quella di chiamare un’azienda che effettua bonifiche e pagarla con i soldi di tutti.