Deliberazione 7 giugno 1993

Deliberazione 7 giugno 1993

Individuazione dei criteri per il pensionamento anticipato ai sensi del comma 3 dell’art.13 della legge 27 marzo 1992, n.257, che detta disposizioni in materia di cessazione dell’impiego dell’amianto

1. Possono beneficiare delle agevolazioni di cui al comma 2 dell’art. 13 della legge 27 marzo 1992, n. 257, i dipendenti delle imprese industriali che estraggono od utilizzano l’amianto, secondo quanto definito dalle lettere a) e b) dell’art. 2 della legge n. 257/1992 e avuto riguardo all’uso dell’amianto quale materia prima impiegata nel processo produttivo e che:

abbiano predisposto piano di ristrutturazione o riconversione atti a consentire il prosieguo dell’attività produttiva attraverso l’introduzione di nuove tecnologie o la conversione degli impianti, eventualmente preceduti da una fase di ricerca e sperimentazione di materiali sostitutivi dell’amianto, ovvero
abbiano in corso processi di dismissione o procedure fallimentari purché non sia stato effettuato il licenziamento del personale prima dell’entrata in vigore della legge n. 257/1992.

2. Il CIPE procederà alla selezione delle imprese beneficiarie sulla base dei seguenti criteri:
a) efficacia del piano di ristrutturazione o riconversione nei confronti degli obiettivi programmati e dei tempi stabiliti;
b) dimensione d’impresa e ampiezza degli esuberi con riguardo anche alle misure collaterali al prepensionamento contenute nel piano di gestione delle eccedenze.
3. Le imprese, singolarmente o per gruppo di appartenenza, che intendono beneficiare delle agevolazioni di cui al comma 2 dell’art. 13 della legge 27 marzo 1992, n. 257, devono presentare al CIPE – D.G.A.P.E., entro trenta giorni dalla data della pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della presente deliberazione(1), le domande relative alla dichiarazione di eccedenza strutturale di manodopera, secondo lo schema di cui all’allegato A, corredate dal piano di ristrutturazione o riconversione o di dismissione, ovvero della dichiarazione di procedura fallimentare in corso, e dai dati di cui all’allegato B.

ALLEGATO A
Al Ministro del bilancio e della
programmazione economica
D.G.A.P.E. – CIPE – Via XX
Settembre, 97 – 00187 ROMA

OGGETTO: Richiesta di cui alla legge 27 marzo 1992, n. 257 – art. 13,
comma 4.

L’impresa (2) ………………………………………………………………………………………………
con sede legale ……………………………………………………………………………………………….

via ………………………….. c.a.p. ……… tel. ……………………………………………………………..
fax …………. e unità produttiva a ……………………………………………………………………..
presenta:
a) l’allegato programma di ristrutturazione, riconversione o dismissione;
b) l’allegata dichiarazione di essere sottoposto a procedura fallimentare,
e richiede al CIPE l’accertamento della seguente eccedenza di manodopera dichiarando di essere disponibile a far fronte agli oneri previsti a proprio carico, quantificata nel numero massimo di ………………. lavoratori dipendenti.

All’uopo allega alla presente il modulo informativo di cui alla delibera CIPE del …………. 1993, l’accordo sindacale (eventuale) sulla gestione delle eccedenze di manodopera del…………….. e i bilanci ufficiali relativi agli anni 1990-91-92.

Il legale rappresentante

(1) La richiesta deve essere presentata al Ministero del bilancio e della programmazione economica entro trenta giorni dalla data di pubblicazione della delibera nella Gazzetta Ufficiale, nel caso di inoltro per mezzo di raccomandata a.r., far fede il timbro postale di partenza.

(2) Nel caso in cui la domanda sia avanzata da un gruppo il programma può essere presentato con riferimento al gruppo stesso, ma l’eccedenza deve essere dichiarata per singola impresa e il modulo informativo deve essere compilato per ciascuna società .

ALLEGATO B

MODULO INFORMATIVO

1i anno 2° anno 3° anno Totale(1)
Investimenti inerenti il pianodi ristrutturazione – riorganizzazione di cui per ricerca e sperimentazione nuovi materiali

(% sul totale) …………………………..

Mezzi di copertura degli investimenti programmati:
autofinanziamento……………………
agevolazioni pubbliche (2)……….

1990 1991 1992

Indebitamento:
a breve termine ………………………..
a medio e lungo termine ………….
Fatturato: di cui per prodotti a base di amianto (% sul totale)
Consumo di amianto ………..
Risultato operativo ……….
Risultato di esercizio …….

Occupati …………………
Assunti ………………….
Addetti sottoposti a formazione ……………….
Oneri per formazione e aggiornamento professionale (3) ….

(1) Indicare la data di inizio delle operazioni.
(2) Indicare quali.
(3) Indicare i periodi nei quali si sono svolti i corsi di
formazione.