Canne fumarie

Le canne fumarie impiegate, generalmente, non sono friabili quindi non rilasciano nell’atmosfera agenti pericolosi per la salute. Se ben conservate, e all’interno di edifici, non rappresentano normalmente una minaccia per la salute. Il discorso cambia se si trovano all’esterno e sono sottoposte all’erosione da parte di agenti atmosferici. In questo caso potrebbero rilasciare fibre pericolose.

Gli organi territoriali deputati al controllo sono le Asl ed il Sindaco. Ad essi deve essere segnalata la presenza di manufatti in amianto, e questi a seguito di un tempestivo controllo devono valutare la situazione e, in caso di accertata pericolosità, ordinarne la rimozione o la messa in sicurezza.

In ogni caso per procedere allo smaltimento delle canne fumarie è necessario rivolgersi ad una ditta specializzata iscritta all’Albo Nazionale dei Gestori Ambientali.

Gli organi territoriali deputati al controllo sono le Asl ed il Sindaco. Ad essi deve essere segnalata la presenza di manufatti in amianto, e questi a seguito di un tempestivo controllo devono valutare la situazione e, in caso di accertata pericolosità, ordinarne la rimozione o la messa in sicurezza.

In ogni caso per procedere allo smaltimento delle canne fumarie è necessario rivolgersi ad una ditta specializzata iscritta all’Albo Nazionale dei Gestori Ambientali.

Per le canne fumarie poste all’interno degli edifici gli accorgimenti di rimozione saranno diversi in quanto nel momento in cui si vanno a staccare gli elementi in fibro cemento si libereranno fibre nell’ambiente in quanto anche se incapsulate precedentemente la parte interna e le parti dove un elemento viene inserito nell’altro l’incapsulante non essendo presente non potrà evitare la dispersione di fibra nell’ambiente chiuso.

La procedura per questi casi prevede la realizzazione di un confinamento statico con pannelli di legno rivestiti di polietilene in maniera di dividere la zona dell’intervento dal resto dell’ambiente. Terminata la procedura di rimozione la zona confinata dovrà essere ripulita minuziosamente con aspiratori dotati di filtro assoluto. Finita la pulizia minuziosa effettuata ad umido anche le pareti del confinamento dopo lo smontaggio dovranno essere smaltite come materiale pericoloso contaminato da amianto.