Actinolite

L’actinolite è un minerale inosilicato appartenente alla serie degli anfiboli intermedio tra la tremolite (ricca di magnesio) e la ferro-actinolite (ricca di ferro). Il nome deriva dal greco aktinos che significa “raggio”, per via della tipica forma fibroso-raggiata con la quale si presenta.

– Ca2(Mg,Fe+2)5[Si8O22](OH)2-

CLASSE MINERALOGICA: Silicato
GRUPPO: Trimetrico
SISTEMA: Monoclino
GRUPPO SPAZIALE: C2/m
GEMINAZIONE: {100} lamellare, comune; {001} lamellare, rara
ABITO: Prismatico, spesso aciculare o fibroso (asbestiforme, Byssolite). Una forma più massiva e dura, microcristallina è la Nefrite.Anfibolo della serie
DUREZZA: 5 – 6,5
PESO SPECIFICO: 2,99 – 3,48
INDICE DI RIFRAZIONE: α=(1,599-1,688) β=(1,610-1,697) γ=(1,620-1,705) δ=(0,027-0,017)
COLORE: Il colore varia da verde a verde scuro a nero, all’aumentare della quantità di Fe presente nella struttura cristallina.

L’Actinolite è un termine intermedio tra Tremolite (Anfibolo calcico magnesifero) e Ferro-Actinolite (Anfibolo calcico ferroso).
LUCENTEZZA: Trasparente, traslucido
TRASPARENZA: Vetrosa, grassa
SFALDATURA: {110} buona, 56°; {100} parziale.
STRISCIO: Bianco
FRATTURA: Scheggiata
PLEOCROISMO: Giallo pallido, giallo, verdognolo, grigio-bluastro, dipendente dalla quantità di Fe presente.
GENESI: L’Actinolite si forma in ambiente termometamorfico di contatto, in presenza di Dolomite e per metamorfismo regionale a bassa temperatra in faces di Scisti Verdi, su rocce ultrabasiche.
GIACIMENTI: L’Actinolite si può trovare in tutti i tipi di rocce metamorfiche descritte in precedenza. La Nephrite, barietà più pregiata, si trova in Cina, Nuova Zelanda, Stati Uniti, Europa, varie zone dell’Asia.
CENNI STORICI: Questo minerale (specialmente nella varietà Nephrite) ha una storia molto lunga. E’ noto infatti come pietra di Giada ed è stato utilizzato in varie parti del mondo, come pietra ornamentale o funebre e per la costruzione di vari oggetti. In Cina, in particolar modo, la Nephrite era molto usata e considerata la Gemma Imperiale fin dalle prime dinastie. Depositi molto ricchi erano quelli della regione dello Xinjiang e della Mongolia. Anche tra i Maori, in Nuova Zelanda la pietra di Giada era considerata molto pregiata, tanto che l’Isola sud della nazione è chiamata nella lingua nativa Te Wai Pounamu, che può essere tradotto in Terra della pietra di Giada, proprio perchè in quella zona della Nuova Zelanda si rinveniva questo minerale, usato per costruire armi ed oggetti di comune uso.

ALTRE CARATTERISTICHE ED UTILIZZO: L’Actinolite forma una serie mineralogica importante nella “famiglia” degli Anfiboli con la Tremolite (Serie Tremolite-Actinolite). Le due specie mineralogiche differiscono per la quantità di Magnesio e Ferro presente nella struttura, nel colore, che è più scuro all’aumentare della quantità di Ferro (Actinoliti) e in alcune caratteristiche ottiche. La Nephrite, che è in genere un termine intermedio massivo il cui colore può variare dal bianco al verde, è ancora oggi utilizzata come pietra ornamentale e, tagliata a cabochon, come pietra per gioielli.
COMMENTO: La Nephrite in realtà non è l’unico minerale noto come pietra di Giada. Un altro minerale (Jadeite,sempre un silicato ma della “famiglia” dei Pirosseni) è utilizzato insieme alla Nephrite. Soltanto in tempi recenti si è potuto costatare che i due minerali, chiamati entrambi pietra di Giada indistintamente, sono in realtà diversi. Infine, per rimarcare l’estrema importanza che in Cina viene data a questo minerale, le medaglie dei giochi olimpici di Pechino 2008 hanno all’interno un anello di Giada, unico materiale non metallico nella storia utilizzato nella produzione delle medaglie olimpiche.
Ricordiamo infine che l’Actinolite fibrosa (conosciuta come Byssolite) è annoverata tra i materiali di Amianto di cui ne è stato vietato l’utilizzo a causa della ormai accertata pericolosità per la salute.